BELLUNO – Una gara “pazza” dove l’importante non è fermare il cronometro nel minor tempo possibile

BELLUNO – Una gara “pazza” dove l’importante non è fermare il cronometro nel minor tempo possibile, ma bensì l’arrivare “sani e salvi” sotto l’arco del trionfo, pronti ad indossare la tanto ambita medaglia con la scritta “Finisher”. Una competizione di 10 chilometri su terreno misto tra asfalto e la maggior parte sabbia, con qualche passaggio extra in acqua (mare) e in una distesa di puro fango. Ma non sono mancate la piscina di schiuma e la montagna di copertoni di auto e camion, per non parlare della scalata nella sabbia, degli ostacoli di legno alti oltre tre metri e per finire la piramide di fieno alta quasi cinque metri da terra. Sembra un sogno, ma non lo è stato per gli oltre 1850 partecipanti alla gara Sprint del circuito Fisherman’s Friend StrongmanRun che si è svolta a Bibione sabato 9 maggio. La partenza è stata fissata per le 15 in punto e tra i molti iscritti anche un gruppo di “Pollicino” bellunesi che, capitanati da un instancabile Matteo Mares vestito da Re Leone, hanno corso tutto d’un fiato (chi in veste Hawaiana chi in smoking o in qualche bizzarro travestimento) e hanno tagliato il traguardo tenendosi per mano all’urlo di guerra “Belluno… abbiamo conquistato Bibione!”. Gli atleti “pazzi” che hanno corso e tagliato il traguardo con il tempo di 1 ora e 36 minuti sono: Bianchet Angelo, Caronno Elena, Cassol Nicola, Cibien Raffaella, Dal Farra Enrico, Dall’O Denis, De Min Moreno, Ferrazza Anna, Grazioli Marta, Guerriero Isiana, Lotto Franco e Andreina, Mares Luca e Matteo, Roccon Paolo, Sitta Daniela e Talamini Luca. Come sempre in riva alla spiaggia non solo i runners, ma anche un folto gruppo di fans Pollicino che ha saputo sostenere ed incitare a dovere gli amici impegnati lungo il faticoso percorso ad ostacoli. Un’esperienza positiva per tutto il gruppo che si è dichiarato soddisfatto nell’aver partecipato alla “gara più pazza del mondo” che per la prima volta ha fatto tappa a Bibione: l’appuntamento adesso è per la tappa di Rovereto, dove il percorso si raddoppia ed è di 20 km da correre e “scavalcare” tra le vie della città.

Per maggiori info/richieste potete contattarmi direttamente al 393-5710986.

Cordiali saluti.
Luca

Author: wgcomunicazione

Share This Post On